Pele Childhood Story Plus Untold Biography Facts

Pele Childhood Story Plus Untold Biography Facts

LB presenta la storia completa di un dio del calcio che è meglio conosciuto con il soprannome; 'Perla Nera.'. Pele Childhood Story plus Untold Biography Facts ti offre un resoconto completo degli eventi importanti della sua infanzia fino ad oggi.

L'analisi coinvolge la sua storia di vita prima della fama, della vita familiare e di molti fatti poco conosciuti su di lui. Sì, è stato l'unico calciatore che ha superato i confini della natura. Ora senza ulteriori addio, iniziamo.

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Vita della prima infanzia

Edson Arantes do Nascimiento noto anche come Pelé è nato a Três Corações, in Brasile, da João Ramos do Nascimento AKA Dondinho (padre) e Mrs Celeste Arantes (madre).

È cresciuto nella città di Três Corações, nello stato di Minas Gerais, circa 200 miglia a nord-ovest di Rio de Janeiro. Pele è nato come il primo figlio della famiglia Dondinho. Alla nascita, i suoi genitori lo chiamarono 'Edison '  dopo l'inventore Thomas Edison. Cresce anche con i soprannomi d'infanzia 2; "Dico e Pele". La sua famiglia gli ha dato il soprannome "Dico" che significa "Figlio di un guerriero". Il papà di Pelé, noto anche come Dondinho, era considerato da molti un guerriero in campo. Era un calciatore coraggioso.

Il soprannome "Pelé" veniva dai suoi compagni di classe a scuola. Pelé era il tipo felice a cui non importava che gli amici lo disturbassero e lo prendessero in giro a scuola. Sorrideva anche quando era disturbato. Tuttavia c'erano dei limiti. Questi suoi amici approfittarono delle sue cattive vie di pronuncia. All'epoca, a scuola, Pele era solito pronunciare il nome del suo portiere locale preferito Vasco da Gama 'Bile' as "Mucchio". Il suo modo sbagliato di pronunciare il nome ha costretto i suoi compagni di classe a deriderlo. Quindi, hanno deciso di dargli il soprannome "Pelé" con poca conoscenza delle sue implicazioni per la comunità del calcio. In effetti, i suoi compagni di classe non hanno mai saputo che era un nome d'oro. Un nome dato per scherzo. Un nome che è diventato il più grande, addirittura maggiore dei nomi 99.9% che il mondo abbia mai conosciuto.

Secondo un'intervista, Pelé una volta ha detto che il nome era inizialmente un soprannome infantile spazzatura, che non gli piaceva. Quando è stato chiesto perché? questo era quello che ha detto ...

Non era un soprannome che volevo da bambino. La mia famiglia mi ha chiamato Dico, i miei compagni per strada mi hanno chiamato Edson. Quando hanno iniziato a chiamarmi Pelé, non volevo che lo facessero. Pensavo fosse un nome spazzatura. Ora lo vedi persino nella Bibbia. In ebraico, Pele significa miracolo. Un teologo ha scoperto questo e poi me l'ha detto. Il che significa, è lì nella Bibbia.

Allora quando qualcuno diceva: "Ehi, Pelé", io rispondevo e mi arrabbiavo. In un'occasione ho preso a pugni un compagno di classe per questo e mi sono guadagnato una sospensione di due giorni. Questo, prevedibilmente, non ha avuto l'effetto desiderato. Altri ragazzi si sono resi conto che mi dava fastidio e così hanno iniziato a chiamarmi Pelé ancora di più. Poi ho capito che non dipendeva da me come mi chiamano. Ora amo il nome, ma a quei tempi mi ha ferito senza fine. "

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Il suo sogno da ragazzo 

Il sogno di Pele di diventare un pilota fu interrotto da uno sfortunato incidente quando un aereo locale si schiantò vicino a casa sua, uccidendo il pilota e tutti i passeggeri a bordo.
Il giovane Pelé una volta lasciò la sua casa e andò in ospedale per vedere l'autopsia e, vedendo il cadavere del pilota, decise che il suo sogno d'infanzia sarebbe cessato. In effetti, una carriera di aerei volanti non era per lui.

Per fortuna, il tratto nutrizionale del padre si estese anche al calcio, e Dondinho divenne il primo allenatore professionista di calcio di Pele. Pele racconta l'appoggio di sua madre alla sua ambizione d'infanzia di diventare un pilota professionista. Non era contento di vederlo prendere il calcio come una carriera.

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Rising From Poverty

La sua famiglia è stata colpita dalla povertà. Pelé stesso non è mai stato il bambino benestante. Allora, i soldi in tasca che gli venivano dati non potevano nemmeno permettersi un calcio. Da ragazzo, Pelé giocava con un calzino imbottito di carta perché non poteva permettersi di comprare un pallone da calcio da tenere in casa. Ad un certo punto, ha giocato a calcio con i manghi durante le pause. Di conseguenza, con i pochi soldi che aveva, Pelé dovette intraprendere vari lavori occasionali da bambino per guadagnare soldi extra. Ha ricevuto le sue prime lezioni di calcio da suo padre e ha giocato per varie squadre amatoriali nella sua giovinezza.
Non ci volle molto prima che Pele notasse che era stato benedetto con il talento soprannaturale per il gioco. Ha iniziato con uno stile di gioco tutto suo. Lo ha inventato mentre faceva gran parte del calcio indoor. In Brasile, a quel tempo, il calcio indoor stava diventando popolare.
Pele era davvero l'unico ragazzo a dominare l'intera nazione. Sono stati i suoi dribbling, le abilità di passaggio, il ritmo e l'abilità di segnare il goal che lo hanno portato alla celebrità.

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -La vita familiare

PADRE: Il padre di Pelé, João Ramos do Nascimento AKA Dodinho è nato il 2 ottobre 1917. Era l'attaccante del calcio brasiliano e non era solo un padre, ma un mentore e il migliore amico di suo figlio, Pelé.

Pele (a sinistra) e padre, Dodinho (a destra).
Pele (a sinistra) e padre, Dodinho (a destra).

Dondinho ha giocato per diversi piccoli club durante i suoi anni di carriera. Anche se non ha fatto molta impressione come suo figlio, ha fatto qualcosa che suo figlio non è stato in grado di battere nella sua leggendaria carriera. Lo scoprirai mentre leggi.

Ai tempi in cui giocava, il calcio era tra le carriere meno pagate. Idealmente, i calciatori erano tra i più poveri del paese. Quindi, Dondinho era povero. È andato in pensione presto a causa della necessità di guadagnare di più da altri lavori. Dopo il ritiro dal calcio, Dondinho ha assunto il lavoro di addetto alle pulizie dell'ospedale dove ha guadagnato denaro extra per aiutare la carriera di suo figlio.

Dondinho ha insegnato a Pele come passare con precisione, eseguire dribbling, usare la finta di spalla per lasciare i difensori morti e cambiare rapidamente il ritmo per difendere i difensori. E oltre all'aspetto tecnico del calcio, Pele ha imparato qualcosa. Ha imparato a essere un vero uomo mentre trascorreva del tempo con suo padre. Il giovane Pelé derivava la gioia e la passione dallo scambio giocoso avanti e indietro che aveva avuto con suo padre. Inoltre, amava il modo in cui suo padre prendeva sul serio le sue opinioni, come se fosse un uomo.

Mentre Dondinho lavorava nel reparto, ricordava i famosi giocatori che aveva affrontato, e parlava del suo fratello maggiore, che aveva mostrato una promessa straordinaria come calciatore, ma è morto a 25.

Gran parte della sua carriera è incompleta. Tuttavia sappiamo che in circa dodici anni sui campi da calcio in terra battuta del Brasile, Dondinho ha gestito gli obiettivi 893 nei giochi 775 escluso 19 nei giochi 6 per il Brasile.

Dondinho era un numero classico 9 mentre suo figlio Pelé giocava come numero 10. Pele ha optato per un ruolo più profondo dove poter orchestrare gli attacchi e farsi avanti.

Ora questo è il record. Dondinho ha segnato cinque gol con la testa in una partita. Pele aveva sempre aspirato a battere questo record, ma non è mai stato in grado di superare la sua carriera. Gli obiettivi di Dondinho sono ancora un record mondiale non ufficiale e una prodezza che Pelé stesso non riusciva a credere. Quando gli è stato chiesto, ha detto una volta Pele; "Solo Dio può spiegare come ha fatto mio padre."

Lo splendore di Dondinho può essere espresso solo qui come lo abbiamo ricordato mentre scriveva del suo figlio leggendario "Pelé". Dondinho ha vissuto per anni 89. È morto su 16 November 1996 a San Paolo.

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -La vita familiare

MADRE: Pelé aveva una madre iperprotettiva di nome la signora Celeste Arantes. Una volta era una domestica prima di convertirsi a una casalinga a tempo pieno. È stato detto che dietro ogni grande uomo c'è una donna ancora più grande. In questo caso, è una madre più grande.

"Mia madre è una donna fantastica" disse Pelé. "Le sono sempre importato della mia famiglia e della mia educazione, e lei mi ha insegnato a rispettare le persone. Mi ha dato l'opportunità di imparare come rispettare le persone. "

Erano molto vicini così come Pelé era anche vicino a suo padre. È interessante notare che sua madre non era sempre a bordo con il piccolo Pelé che diventava un calciatore. Dona Celeste, che si è sempre presa cura dei suoi figli, vedeva il calcio sia come un "Inseguimento senza uscita" e "Un percorso sicuro verso la povertà." Voleva che Pelé si concentrasse invece sui suoi studi.

Era come l'angelo seduto sulle spalle di Pelé, che lo incoraggiava sempre a fare la cosa giusta, morale e costruttiva. Secondo Pelé, "In quei primi anni, quando mi sorprese a giocare a calcio, mi avrebbe dato una buona frustata verbale. E a volte molto peggio! "

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Vita relazionale

Il suo primo matrimonio fu con Rosemeri dos Reis Cholbi in 1966.

La coppia è stata benedetta con due figlie. Divorziarono nel 1982. Dal 1981 al 1986, è stato romanticamente coinvolto con Xuxa, che ha aiutato a diventare un modello. Xuxa aveva solo 17 anni quando hanno iniziato a frequentarsi.

In 1994, ha sposato la psicologa e cantante gospel Assíria Lemos Seixas. Pelé ha asciugato le lacrime quando ha ricordato il suo passato gioioso durante il suo matrimonio con Assiria Seixas Lemos ad aprile 30, 1994 nella città costiera di Recife, in Brasile.

Più di 170 poliziotti di stato hanno sorvegliato la coppia e 300 ospiti presso la chiesa episcopale anglicana. Era il secondo matrimonio per entrambi. Ha dato alla luce due gemelli, Joshua e Celeste. Si sono separati nel 2008.

A giugno 2016, Pele, 75, ha sposato Marcia a una piccola cerimonia religiosa a Guaruja, sulla costa di San Paolo, in Brasile.

La stella del calcio in pensione ha avuto una relazione con Marcia per sei anni prima del loro matrimonio.

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Stile di Vita

Quando si parla di stile di vita, si possono sentire alcuni attributi di Pelé. In primo luogo, ama posare per le foto. Di seguito è riportato un elegante Pelé in posa davanti a una Mercedes-Benz nel 1970. La sua immagine appariscente era appropriata, poiché il suo gioco sul campo gli è valso il soprannome di "O Rei Pelé", che significa "Il re Pelé".

 Parlando di stile di vita, vale la pena prendere nota di un altro punto. Ama suonare la sua chitarra. Nella foto in basso, Pelé si rilassa vicino alla piscina dell'hotel con la sua chitarra dopo la 1970 World Cup in Messico. Il torneo è stato musica per le sue orecchie, come il Brasile ha rivendicato il suo terzo titolo di Coppa del Mondo.

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Un obiettivo dei media e un tesoro nazionale

Pelé sorride mentre lava in bagno a maggio 1963. Era un obiettivo mediatico ovunque andasse, diventando il calciatore più leggendario di sempre.

Il governo brasiliano ha dichiarato Pelé un tesoro nazionale ufficiale in 1961 per impedirgli di trasferirsi fuori dal paese.

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Amore per Neymar

Entrambi sono migliori amici e inseparabili. Secondo Neymar, “Il punto di svolta della mia vita è stato quando il re del calcio, Pelé, mi ha chiamato per la prima volta. Mi ha detto di snobbare il Chelsea ”. Neymar una volta è stato raffigurato mentre giocava con la leggenda. Pelé crede Neymar deve solo migliorare la sua capacità di testa per superare Cristiano Ronaldo, il miglior marcatore di tutti i tempi del Real Madrid.

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -La guerra civile cessa il fuoco

Al fine di mantenere i soldi in rotazione, in parte per pagare Pele di salari, in parte per fare soldi per il club dal loro premio, Santos ha girato il mondo giocando amichevoli di alto profilo, a scapito della loro forma domestica.

Un amico in Lagos, Nigeria ha spinto le due fazioni nel Guerra civile nigeriana per chiamare un cessate il fuoco 48 in modo che potessero vederlo giocare. Entrambe le truppe nigeriane federali e ribelli biafrani hanno assistito alla partecipazione di Pele in una visita alla loro nazione lacerata dalla guerra. Pele fu stupito quando vide la Nigeria per la prima volta.

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Carriera iniziale e risultati

Pele è stato firmato da Santos quando era 15. Ha segnato quattro gol nel suo esordio in campionato in una partita contro l'FC Corinthians a settembre 7, 1956.

È stato prolifico anche nella sua giovinezza, guidando la 1958 Brazil National Team in un campionato del mondo sulla Svezia all'età di 17.

A 17 anni, Pelé è diventato il più giovane vincitore di una Coppa del Mondo. Ha anche segnato due gol in finale contro la Svezia. Il suo primo gol in cui ha lanciato la palla su un difensore prima volleying nell'angolo della rete, è stato selezionato come uno dei migliori obiettivi nella storia della Coppa del Mondo.

Dopo il secondo gol di Pelé, giocatore svedese Sigvard Parling più tardi commenterebbe; "Quando Pelé ha segnato il quinto gol in quella finale, devo essere onesto e dire che avevo voglia di applaudire"

Fu nella 1958 World Cup che Pelé iniziò a indossare una maglia con il numero 10.

Pelé ha anche suonato nel Campionato sudamericano. Nel Concorso 1959 è stato nominato miglior giocatore del torneo ed è stato il capocannoniere degli obiettivi 8, visto che il Brasile è arrivato secondo nonostante fosse imbattuto nel torneo.

Un goleador prolifico, era noto per la sua abilità nell'anticipare gli avversari nell'area e finire le occasioni con un tiro preciso e potente con entrambi i piedi.

A Santos, il 19 novembre è noto come "Pele Day" per celebrare l'anniversario del suo millesimo gol.

Pelé è quinto nella lista dei marcatori di tutti i tempi della Coppa del Mondo con 12 - e il secondo brasiliano più alto in classifica dietro Ronaldo.

Quando Pele si ritirò, JB Pinheiro, l'ambasciatore brasiliano presso le Nazioni Unite, disse: "Pelé ha giocato a calcio per 22 anni, e in quel periodo ha fatto di più per promuovere l'amicizia e la fratellanza nel mondo di qualsiasi altro ambasciatore ovunque".

Pelé ha segnato 92 triplette e ha segnato quattro gol in 31 occasioni, cinque in sei occasioni e una volta ha segnato otto in una partita. E molti dei gol di Pelé sono stati segnati con calci in bicicletta.

Pelé ha segnato tre o più gol per 129 volte durante la sua carriera. 1 negli obiettivi di carriera. 1, 280 in 1, 360 giochi. Detiene anche il record mondiale di triplette. 92 in totale. Pelé non ha mai creduto ai rigori. Una volta ha detto: "Un rigore è un modo codardo di segnare."

In 1997, a Pelè fu dato un Cavalierato britannico onorario. È stato nominato Ministro dello Sport in Brasile in 1995, servendo fino a 1998. È stato votato atleta del secolo dal Comitato olimpico internazionale (CIO) in 1999. Pele è stato inserito nella National Soccer Hall of Fame di 1999.

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Jersey senza prezzo

Quando Pele ha giocato per la New York, molti dei suoi avversari hanno voluto scambiare le camicie con lui che la squadra doveva dare una maglietta a ciascuno dei suoi avversari dopo ogni partita. "Pelé era l'attrazione principale" dice Gordon Bradley, uno degli allenatori del club all'epoca. "A volte dovevamo portare con noi 25 o 30 maglie per una partita, altrimenti non saremmo mai usciti vivi dallo stadio".

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Non un amico di Maradona

Pele e Maradona non sono proprio amici. In 2010, Pele ha detto dell'argentino: “Non è un buon esempio per i giovani. Ha avuto il dono di Dio di poter giocare a calcio, ed è per questo che è fortunato ".

La risposta di Maradona: "A chi importa cosa dice Pele? Lui appartiene a un museo. "

Pele ha detto in 2006: “Per 20 anni mi hanno fatto la stessa domanda, chi è il più grande? Pelé o Maradona? Rispondo che tutto quello che devi fare è guardare i fatti: quanti gol ha segnato con il piede destro o con la testa? "

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Ambasciatore di buona volontà delle Nazioni Unite

Portavoce e atleta, Pelé ha promosso una campagna antidroga prima di una partita con Diego Maradona e Michael Platini su May 23, 1988 in Francia. Ha usato la sua fama per fare la differenza dopo il calcio, fungendo da ambasciatore delle Nazioni Unite per l'ecologia e l'ambiente.

Pele ha lavorato come ambasciatore di buona volontà dell'UNICEF e come ambasciatore delle Nazioni Unite, lavorando per proteggere l'ambiente e combattere la corruzione in Brasile.

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Un videogioco intitolato After Him

Pelé aveva un videogioco intitolato a lui negli anni '1980 chiamato "Pelé's Soccer". È un gioco di calcio per l'Atari 2600, e molto probabilmente il più antico videogioco tie-in di celebrità. Il gioco ti consente di segnare gol in tutto il Sud America.

 Nel giocarlo, inizi per la prima volta nelle strade del Brasile, ed esegui tiri per colpire il portiere. Quindi, viaggia verso nuovi quartieri per raggiungere il grande stadio.

La storia dell'infanzia di Pelé, oltre a fatti di biografie indicibili -Promuovere il suo avvio

Mentre si preparava a dare il via a una partita durante il Messico '70, Pelé fece cenno all'arbitro che aveva bisogno di allacciarsi i lacci. Le telecamere sono state scattate per rivelare gli stivali Puma dell'attaccante: la società ha successivamente registrato un enorme aumento delle vendite.

Sottoscrivi
Notifica
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti