Marcelo Childhood Story Plus Untold Biography Facts

Marcelo Childhood Story Plus Untold Biography Facts

LB presenta la storia completa di un genio del calcio meglio conosciuto con il soprannome; "El Loco". La nostra Marcelo Childhood Story più Untold Biography Facts ti offre un resoconto completo degli eventi importanti della sua infanzia fino ad oggi. L'analisi coinvolge la sua storia di vita prima della fama, della vita familiare e di molti fatti non noti su di lui.

Sì, tutti conoscono le sue capacità, ma pochi considerano la nostra Biografia Marcelo che è piuttosto interessante. Ora, senza ulteriori addio, iniziamo.

Marcelo Childhood Story Plus Untold Biography Facts -Primi anni di vita

Marcelo Vieira da Silva Júnior è nato il 12th di maggio 1988 a Rio de Janeiro, in Brasile, dai genitori, i coniugi Marcelo Vieira da Silva. Suo padre era un pompiere e sua madre, un'ex insegnante. È cresciuto nel quartiere Catete di Rio de Janeiro, in Brasile.

C'era molta povertà nel suo quartiere durante la sua infanzia. Anche i genitori di Marcelo che guadagnavano molto poco erano molto poveri.

Nelle parole di Marcelo, “Mio padre mi ha mostrato le sue magliette antincendio quando ero bambino. Sapevo che non avrebbe mai voluto che avessi quel desiderio di diventare un pompiere perché erano tutti poveri. In sostanza, non ho mai avuto alcun desiderio di diventare un pompiere, tutto quello che volevo era giocare a calcio da bambino ".

Marcelo è sempre stato conosciuto per essere un bambino normale e felice durante la sua infanzia.

Di nuovo nelle sue parole, “Sì, da quando ero bambino, con o senza difficoltà, ho imparato che nella vita devi essere felice qualunque cosa, o almeno provare ad esserlo. Sono sempre stato così nella mia vita, e cerco di trasmetterlo agli spogliatoi ad ogni partita. La felicità ti aiuta molto. "

Nel tentativo di trovare una fonte costante di reddito per aiutare la sua famiglia, il giovane Marcelo ha deciso di fare una vita propria. Lui sceglie il calcio.

Marcelo Childhood Story Plus Untold Biography Facts -Inizio carriera

Naturalmente, il calcio è diventato il suo primo amore. Ha iniziato a giocare a calcio per strada e futsal in spiaggia.

Marcelo ha iniziato a giocare a calcio a cinque all'età di 9 e da 13 era a Fluminense, un popolare club giovanile brasiliano.

Marcelo ha quasi dovuto lasciare l'accademia di calcio perché non poteva permettersi di pagare l'autobus per portarlo in allenamento. Tuttavia, la sua determinazione e la sua abilità lo hanno fatto lottare per ciò che amava e lui era il migliore: il calcio.

Il suo club giovanile, Fluminense, ha aiutato molto. Lo consideravano uno dei loro "gioielli della corona" e si è assicurato che continuasse a suonare. La direzione del club si è occupata di alcune delle sue esigenze.

Marcelo era noto per essere un terzino molto veloce e offensivo che poteva lavorare duramente tutto il giorno. Ben presto divenne il punto focale degli scout di tutto il mondo. È stato il Real Madrid a catturarlo. Marcelo è entrato a far parte del Real Madrid durante la finestra di mercato di gennaio nel 2007.

Al suo arrivo, il presidente del club Ramón Calderón ha dichiarato: “È un acquisto importante per noi. È un giovane giocatore che darà un po 'di freschezza alla squadra e fa parte del nostro piano per portare giocatori più giovani nella rosa. Siamo molto felici perché è una perla che voleva mezza Europa. 

Molti spettatori lo hanno salutato come Roberto Carlos'potenziale successore nel ruolo di terzino sinistro.

Marcelo Childhood Story Plus Untold Biography Facts -La vita familiare

Come affermato in precedenza, Marcelo proviene da una famiglia molto povera. È stato in grado di sopravvivere con loro fino all'età di 8 prima di cercare pascoli verdi.

I suoi genitori erano a livelli molto bassi della loro carriera (antincendio e insegnamento). La loro lotta per aiutare il figlio a pagare le sue tasse nonostante i loro bassi salari non poteva aiutare. Marcelo è comunque ancora grato.

Una volta ha ricordato;

Sì, senza dubbio. Devo molto alla mia famiglia, dato che sono sempre stati con me. Mio padre, mia madre erano lì, MA mio nonno era quello a cui attribuisco di più. Se suonavo male, mi dicevano, no, non hai giocato male, sei stato il migliore in circolazione. Mi hanno sempre risollevato il morale. 

Non si sa molto della madre di Marcelo.

SORELLA: Ai tempi della sua infanzia, non c'era nessun amico migliore e nessuna sorella migliore di Julia Vieira. Entrambi sono molto vicini.

NONNO: San Pedro è il nonno di Marcelo che ha pagato i soldi per poter continuare a giocare a calcio in Brasile.

Marcelo dedica ogni gol a lui ea sua moglie. Ha detto per la TV del Real Madrid che se non fosse stato per Pedro non avrebbe mai giocato a calcio per il Fluminense. Sfortunatamente, Pedro è morto nel luglio 2014, durante i Mondiali.

Se non ci sbagliamo, è stato il Señor Pedro ad accompagnarlo a quasi tutti i suoi allenamenti giovanili, e ha anche fatto due o tre lavori per guadagnare soldi in modo che Marcelo potesse allenarsi.

A quei tempi lavorava come autista in una banca in Brasile, poi lavorava in un ufficio tutto per Marcelo.

Allora, Marcelo dovette pagare 13 reale un giorno per essere addestrato, e questo è molto in Brasile. Era Senior San Pedro che pagava le bollette.

Nelle parole di Marcelo; "Un giorno, Don Pedro non aveva i soldi per la tua formazione e mi ha detto:" Ho solo queste monete ". Quello che è successo? Eri in un bar, no? …. Aveva una moneta unica e c'erano queste slot machine lì dove si poteva giocare per 25 centavos. E quel giorno, non avevamo davvero più soldi per andare ad allenarci. Doveva pagare un biglietto dell'autobus, ma io non dovevo, perché ero solo un bambino. E così ha messo la moneta ... Ancora oggi ricordo che la macchina aveva diversi paesi: Spagna, Brasile, tutto, e per vincere, dovevi scegliere il paese correttamente. Ha scommesso la moneta sulla Croazia e abbiamo vinto 25 real. Quel giorno ho mangiato di tutto - hamburger ... Quindi, grazie a quella moneta, potresti andare ad allenarti ".

In sostanza, è quello che ha creduto di più in Marcelo durante la sua infanzia. Marcelo ha dato tutti i suoi primi stipendi a suo nonno.

Marcelo Childhood Story Plus Untold Biography Facts -Vita relazionale

Marcelo è un uomo dalle relazioni a lungo termine. Incontra il suo primo amore, Clarisse Alves mentre giocava a futsal in spiaggia durante la sua infanzia.

La storia d'amore di Marcelo.
La storia d'amore di Marcelo.

Il risultato della loro relazione a lungo termine era migliore e migliore qualità. In 2008, Marcelo ha sposato la sua compagna di lunga data Clarice Alves.

Foto del matrimonio di Marcelo.
Foto del matrimonio di Marcelo.

 

Alla 24 di settembre 2009, hanno avuto il loro primo figlio, un figlio che hanno chiamato Enzo Gattuso Alves Vieira.

Marcelo and Son, Enzo Gattuso Alves Vieira - The Untold Father / Son story.
Marcelo and Son, Enzo Gattuso Alves Vieira - The Untold Father / Son story.

L'amore di Marcelo per suo figlio è evidente. Se il rapporto di padre in figlio potesse davvero ridursi alla biologia, tutta la terra risplenderebbe della gloria di Marcelo e di suo figlio Enzo.

Marcelo suona con Son, Enzo Gattuso Alves Vieira.
Marcelo suona con Son, Enzo Gattuso Alves Vieira.

Il loro secondo figlio, il brillante Liam raffigurato nella parte anteriore anteriore della foto sotto, è nato sulla 1st di settembre 2015.

Marcelo posa con i bambini.
Marcelo posa con i bambini.

Marcelo Childhood Story Plus Untold Biography Facts -Cane prima dei figli

Facciamo conoscere Marcelo alla persona. Una volta è stato chiesto;  "Quali sono i tuoi hobby? Com'è una giornata normale per te? "

Marcelo ha risposto ...

“Giocare con i miei cani, giocare con mio figlio [in quest'ordine? Andiamo Marcelino !!!… dice l'intervistatore], andando al cinema, che è dove vado dopo questa intervista, passeggiando per Madrid, cose del genere, uscendo a mangiare. "

Marcelo riserva i suoi più grandi e adorabili sorrisi per sua moglie Clarice, i suoi tre cani e suo figlio, apparentemente in questo ordine!

La filosofia dei cani prima dei figli di Marcelo: la storia mai raccontata.
La filosofia dei cani prima dei figli di Marcelo: la storia mai raccontata.

Marcelo Childhood Story Plus Untold Biography Facts -Fatti del tatuaggio

Pur cercando di rimanere il più imparziali possibile, in realtà troviamo i tatuaggi di Marcelo molto attraenti. Sebbene singolarmente alcune delle immagini siano un po 'sciocche come il teschio. L'inchiostro più grande è quello di suo nonno "Pedro" che rimane la persona più influente della sua vita. 

Marcelo Childhood Story Plus Untold Biography Facts -Lodato dalle leggende

Dopo la sua stagione di svolta, Marcelo è stato elogiato dalle leggende del calcio come Paolo Maldini e  Diego Maradonachi lo ha chiamato il migliore nella sua posizione.

Viene spesso paragonato a Roberto Carlos, che lui stesso ha detto che Marcelo era il suo erede, il miglior terzino sinistro del mondo e così via "Marcelo possiede una capacità tecnica migliore di me".

Marcelo Childhood Story Plus Untold Biography Facts -Cittadino spagnolo

Il 26 luglio 2011 Marcelo ha raggiunto la cittadinanza spagnola, che gli consente di essere registrato normalmente piuttosto che come giocatore non comunitario, di cui è consentita una quota rigorosa.

Marcelo Childhood Story Plus Untold Biography Facts -Frode fiscale

Si presume che il brasiliano abbia frodato le autorità fiscali spagnole di € 490,917.70 (£ 437,539.59). Le accuse dei pubblici ministeri spagnoli si estendono a 2013.

Secondo gli investigatori, Marcelo è accusato di aver utilizzato società all'estero per gestire i suoi diritti di immagine. Questo è stato rivelato dalla onnipotente autorità fiscale spagnola. Entrambi C Ronaldo e Lionel Messi ho visto un assaggio di questo.

Marcelo Childhood Story Plus Untold Biography Facts -Che cosa significa il Real Madrid per lui

Cosa significa per te essere un giocatore del Real Madrid?

In questa intervista, ha detto ...

“Penso che se chiedi ai bambini in Brasile, o in qualsiasi parte del mondo, cosa vogliono essere, e dicono calciatore, e poi chiedi dove, rispondono tutti al Real Madrid. Sono stato lo stesso. Anche i miei amici. Penso che il Real Madrid rappresenti qualcosa di enorme, non solo nel senso del calcio, ma anche con l'aiuto che danno ai bambini bisognosi. È un grande club. "

Sottoscrivi
Notifica
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti