Storia di Roberto Carlos Childhood Plus Untold Biography Facts

Storia di Roberto Carlos Childhood Plus Untold Biography Facts

LB presenta la storia completa di una leggenda brasiliana che è meglio conosciuta con il soprannome; 'The Bullet Man'. La nostra storia d'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili, ti offre un resoconto completo degli eventi importanti della sua infanzia fino ad oggi. L'analisi coinvolge la sua storia di vita prima della fama, della vita familiare, della vita relazionale e di altri fatti poco noti su di lui.

Sì, tutti conoscono la sua velocità e il sinistro mortale, ma pochi considerano la nostra biografia di Roberto Carlos piuttosto interessante. Ora senza ulteriori indugi, iniziamo.

La storia dell'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili -Primi anni di vita

Roberto Carlos da Silva Rocha è nato il 10th di aprile 1973 a Garça, San Paolo, Brasile. È nato da sua madre, Vera Lucia da Silva e da suo padre, Oscar da Silva. Carlos è cresciuto in una famiglia povera.

Come molti altri bambini brasiliani, Roberto si è innamorato del calcio e lo ha giocato ogni volta che ha avuto il tempo. Aveva già iniziato a lavorare all'età di 12 per aiutare la sua famiglia. Carlos lavorava in una fabbrica tessile chiamata Torsao Cardeiro.

Il suo talento da calciatore brillava mentre si infilava nel brasiliano Atletico Mineiro.

Nel 1992, nonostante avesse giocato in quello che era considerato un club minore (União São João) e avesse solo 19 anni, fu convocato per la squadra nazionale del Brasile. Questo ha segnato l'inizio della natura energica e turbolenta del calcio brasiliano. Il resto, come si suol dire, è ormai storia.

La storia dell'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili -Vita relazionale

Il calciatore brasiliano è stato inizialmente sposato con Alexandra Pinheiro. Entrambi separati dopo 12 anni di matrimonio.

Alexandra Pinheiro ha dato alla luce tre adorabili figli per Roberto Carlos.

Dopo la sua separazione, Carlos ha iniziato a pagare gli alimenti all'ex moglie Alexandra Pinheiro. Nel 2003 la coppia ha firmato un accordo in base al quale il Carlos avrebbe pagato circa $ 36,000 al mese di pensione mentre Alexandra viveva in Spagna, dove ha giocato per il Real Madrid fino al 2008. Tornata in Brasile nel 2005, il valore è stato rivalutato. Roberto Carlos non ha mai smesso di pagare gli alimenti a nessuno dei suoi figli. Ha sempre adempiuto a tutti i suoi obblighi di padre [alleanze mediche, scuola, vestiario e cibo per i suoi figli].

Carlos, nonostante abbia pagato, ha continuato con il suo particolare obiettivo di riprodurre con varie donne, il che lo ha portato ad avere otto colpi con "Sei o sette" partner diversi.

Roberto Carlos si è finalmente stabilito con Mariana Luccon nel 2009. Entrambi sono diventati migliori amici e amanti.

Roberto Carlos e Mariana Luccon si sono sposati quell'anno. Dopo il matrimonio, si è trasferito in Brasile per continuare il suo calcio.

Inizialmente, Roberto Carlos ha 8 figli. Quattro figli e quattro figlie e cioè Luca Da Silva Rocha, Carlos Eduardo Da Silva Rocha, Roberta Da Silva Rocha, Giovanna Da Silva Rocha, Roberto Carlos Júnior Da Silva Rocha, Rebeca Da Silva Rocha, Christopher Da Silva Rocha, Manuela Da Silva Rocha. Tuttavia, nell'ottobre 2017, all'età di 44 anni, è diventato nonno quando la sua prima figlia Giovanna ha dato alla luce un figlio. Di seguito una foto della prima figlia di Roberto Carlos.

La storia dell'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili -La vita familiare

Roberto Carlos è nato da una famiglia cattolica. Entrambi i genitori, Oscar Da Silva e Vera Lucia Da Silva, sono forti cattolici. Roberto Carlos è l'unico figlio della sua famiglia.

Roberto Carlos ha due sorelle, ovvero Cristiane Da Silva Rocha, Silvia da Silva Rocha.

La storia dell'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili -Il colpo di banana

Ogni persona ha alcuni attributi per cui vengono ricordati. Roberto Carlos è stato ricordato per non solo terrorizzare il fianco destro degli avversari; erano i suoi colpi di banana alla pallottola.

È stato soprannominato Man Bala ("The Bullet Man") a causa dei suoi potenti calci di punizione a banana, misurati a oltre 105 miglia orarie (169 km / h). Era un uomo che poteva sparare alla palla a una velocità terrorizzante che poteva far vergognare anche un razzo.

La storia dell'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili -Vittima di rapina

Il 24 giugno 2005, Roberto Carlos è stato derubato da due uomini armati durante un'intervista radiofonica in diretta. Mentre i ladri hanno danneggiato le persone alla stazione radio, hanno avuto compassione di Carlos a causa del rispetto che hanno per la leggenda brasiliana. Hanno preso solo il suo orologio costoso e il cellulare dell'intervistatore.

E questo evento è accaduto di nuovo in 2005 quando i social media non erano così importanti come lo è ora e quindi non hanno avuto molta copertura mediatica.

La storia dell'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili -Vittima del razzismo

A marzo 2011, durante una partita a Zenit San Pietroburgouna banana è stata tenuta vicino a Carlos da uno dei tifosi mentre il calciatore stava prendendo parte a una cerimonia di innalzamento della bandiera.

Nel giugno dello stesso anno, in una partita in trasferta contro il Krylia Sovetov Samara, Roberto Carlos ricevette un passaggio dal portiere e stava per passarlo quando gli fu lanciata una banana.

Allora quello che ha fatto Roberto Carlos è stato oggetto di molte lodi. Raccolse la banana, la gettò a bordo campo e uscì dal campo proprio lì e lì, alzando due dita verso le tribune, indicando il numero di volte in cui riceveva osservazioni razziste in Russia.

La storia dell'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili -Personalità

Roberto Carlos ha i seguenti attributi legati alla sua personalità.

Punti di forza di Roberto Carlos: Coraggioso, determinato, fiducioso, entusiasta, ottimista, onesto e appassionato.

Debolezze di Roberto Carlos: Impaziente, lunatico, irascibile, impulsivo e aggressivo.

Cosa piace a Roberto Carlos: Vestiti comodi, ruoli di leadership, sfide fisiche, sport individuali.

Cosa non piace a Roberto Carlos: Inattività, ritardi, lavoro che non usa i propri talenti

La storia dell'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili -Ottenere Robinho a Madrid

Il 2 agosto 2005 ha ricevuto la doppia cittadinanza spagnola e brasiliana. Questo si è rivelato importante per il Real Madrid, in quanto significava che ora contava come giocatore dell'Unione Europea, aprendo uno dei tre slot consentiti dal club per i giocatori non europei e consentendo al Real di ingaggiare la collega stella brasiliana Robinho.

La storia dell'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili -Il regalo costoso

Roberto Carlos si è offerto di giocare per il Real Madrid gratuitamente dopo aver lasciato il Fenerbahce. Tuttavia, come il Real aveva Marcelo, non lo richiamarono, e questa risultò essere una benedizione sotto mentite spoglie.

Carlos andò poi in Russia a giocare per Anzhi Makachkala, dove fu trattato con il massimo rispetto dal proprietario del club.

Il proprietario del club, Suleyman Kerimov, era un suo grande fan che gli regalò una Bugatti Veyron per il suo compleanno 38th, che era cinque anni fa in questo giorno. Quanto tempo passa il tempo? Molto veloce nella bellezza, questo è sicuro.

La storia dell'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili -The Record Breaker

Alfredo di Stefano è Il più grande giocatore del Real Madrid di sempre. Ha aiutato la squadra a vincere 5 Coppe dei Campioni di fila ed è stato il miglior giocatore della sua epoca. Ha fatto molti record per il Real Madrid, alcuni dei quali sono ancora validi fino ad oggi.

Roberto Carlos, tuttavia, ruppe uno dei suoi dischi in gennaio 2006 quando suonò il suo 370th La Liga gioca come un giocatore del Real Madrid, diventando così il giocatore di origini straniere con più presenze in La Liga, un record detenuto prima da Alfredo di Stefano.

La storia dell'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili -Condannato alla prigione

Il difensore vincitore della Coppa del Mondo Roberto Carlos è stato recentemente condannato a tre mesi di carcere nel suo nativo Brasile, dopo non aver pagato più di £ 15,000 in mantenimento dei figli.

L'ex Real Madrid Si dice che il terzino sinistro abbia dovuto 61,000 Real (£ 15,148) all'ex fidanzata Barbara Thurler, che è la madre di due dei suoi figli. Roberto Carlos ora sostiene di essere in difficoltà finanziarie e si offre di pagare la somma a rate, un'offerta che è stata respinta dal giudice.

Carlos è stato rapidamente condannato all'ergastolo, anche se il suo avvocato sostiene che la questione sarà risolta senza che lui debba passare il tempo dietro le sbarre.

La storia dell'infanzia di Roberto Carlos, oltre a fatti di biografie indicibili -Quasi entrato a Birmingham

Potresti immaginare cosa sarebbe successo se Carlos avesse giocato in Inghilterra? Bene, una volta era molto vicino ad essere una realtà.

Quando ha segnato il suo primo gol internazionale per il Brasile a Goodison Park contro il Giappone in 1993 - un gioco che il Brasile ha vinto 3-0 - ha catturato gli sguardi degli scouts di Birmingham ed erano interessati a firmarlo.                                                                                        FACT CHECK: Grazie per aver letto la nostra Roberto Carlos Childhood Story oltre a fatti di biografia non raccontati. A LifeBogger, ci impegniamo per l'accuratezza e l'equità. Se vedi qualcosa che non sembra corretto in questo articolo, inserisci il tuo commento o Contattaci!. 

Sottoscrivi
Notifica
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti