La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili

LB presenta la storia completa di una leggenda del calcio meglio conosciuta con il soprannome; "L'architetto". La nostra storia d'infanzia di Andrea Pirlo, più untold Biography Facts ti offre un resoconto completo degli eventi importanti della sua infanzia fino ad oggi. L'analisi coinvolge la sua storia di vita prima della fama, della vita familiare e di molti fatti non noti su di lui.

Sì, tutti conoscono le sue capacità ma pochi considerano la Biografia di Andrea Pirlo piuttosto interessante. Ora senza ulteriori addio, iniziamo.

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -Primi anni di vita

Andre Pirlo è nato il 19 maggio 1979 a Flero, in Italia, dalla madre, Livia Gatta e dal padre, Luigi Pirlo. L'italiano è uno dei due figli insieme al fratello Ivan e alla sorella Silvia Pirlo.

Pirlo era un pupillo di calcio da bambino. Crescendo, giocava con il fratello e gli amici sulla sabbia nella località balneare di Viareggio in Toscana, dove la sua famiglia andava in vacanza.

A parte le vacanze, trascorse il resto della sua infanzia nella provincia di Brescia. Qui è stato sviluppato il suo talento calcistico.

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -Carriera in breve

Pirlo ha iniziato la sua carriera di club come trequartista con il Brescia, la sua città natale. Ha attirato l'attenzione internazionale per la prima volta a 13 anni, quando lui e il suo team, 'Voluntas Brescia U15s', ha partecipato a 1992 'Dana Cup'.

Sono arrivati ​​alle semifinali prima di essere eliminati. Di seguito è un colpo di lui che fa il suo debutto.

pirlo-debutto-Brescia

Di seguito un giovanissimo Pirlo che raccoglie la sua prima argenteria nelle giovanili del Brescia.

H è salito di grado che gli è valso un posto da senior nella squadra. Pirlo ha aiutato la sua squadra a vincere il titolo di Serie B e ottenere la promozione in Serie A nel 1997. Da giovane, allenarsi senza fine era all'ordine del giorno.

Il suo allenatore, Francoonce, ha detto una volta.."Quando abbiamo finito l'allenamento, ho dovuto togliere la corrente per far tornare a casa Andrea, altrimenti si sarebbe allenato tutta la notte! "

Pirlo ha dato il meglio e ha visto risultati. Le sue promettenti prestazioni hanno portato al passaggio all'Internazionale nel 1998.

Pirlo, mentre all'Inter ha lottato per guadagnare tempo a giocare nel suo nuovo club, a causa della sua mancanza di ritmo, così come la forte concorrenza con altri giocatori nella sua posizione. Hee è stato successivamente inviato in prestito in 1999.

Nonostante i periodi di successo con la Reggina e ancora una volta con il Brescia, Pirlo non è stato ancora in grado di entrare nella formazione titolare dell'Inter, ed è stato venduto ai rivali cittadini del Milan nel 2001.

Al Milan, il tecnico Carlo Ancelotti ha deciso di spostare Pirlo davanti alla difesa come un trequartista profondo, il che gli ha permesso più tempo sulla palla per orchestrare gli attacchi della sua squadra.

Pirlo eccelleva nel suo nuovo ruolo, e presto divenne un centrocampista di livello mondiale, giocando un ruolo chiave nei successivi successi del Milan.

In 2011, ha lasciato Milano dopo aver preso una decisione comune con il club. Si è unito alla Juventus con un trasferimento gratuito.

Prima che Pirlo arrivasse alla Juventus, la squadra era stata trionfatrice da 2003. Ha portato quattro titoli Serie A (2012, 2013, 2014 e 2015), due titoli Supercoppa Italiana (2012 e 2013) e una Coppa Italia (2015) al club. Ha giocato per 164 e ha segnato gol 19.

In 2015, ha firmato con 'New York City FC', una squadra di cui fa parte 'Major League Soccer'. Il resto, come si suol dire, ora è storia.

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -La vita familiare

Andrea Pirlo proviene da un ricco background familiare. Il padre di Pirlo ha fondato una società di commercio di metalli in Brescia in 1982 chiamato Elg Steel. Pirlo stesso mantiene una partecipazione nell'azienda di famiglia. Di seguito una foto di lui e suo padre, Luigi Pirlo.

Andrea Pirlo posa con papà - Luigi Pirlo.
Andrea Pirlo posa con papà - Luigi Pirlo.

Per quanto riguarda la sua ricchezza dalla sua azienda di famiglia e la sua carriera calcistica, Pirlo ha dichiarato in un'intervista all'italiano Vanity Fair rivista che non parla mai di soldi.

Il silenzio mediatico totale esiste per il resto della famiglia di Andrea Pirlo. Questo include sua madre, Livia Gatta, fratello (Ivan Pirlo) e sorella (Silvia Pirlo).

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -Vita relazionale

Nell'anno 1999, Andrea Pirlo si innamorò di Deborah Roversi durante il suo periodo all'Inter.

È stato un periodo in cui ha vissuto il momento più difficile della sua carriera. Una volta è stato rispedito in prestito alla Reggina e a Brescia. Nel tentativo di concentrarsi maggiormente sulla sua vita personale, sia Pirlo che Deborah decisero di sposarsi in 2001 nella loro città natale, Flero, a Brescia.

La carriera di Pirlo è migliorata dopo il loro matrimonio. Due anni dopo la loro cerimonia, entrambi hanno avuto il loro primo figlio. Un figlio che hanno chiamato Niccolò (classe 2003). Tre anni dopo, hanno avuto una figlia di nome Angela (nata nel 2006).

Pirlo e Deborah hanno sopportato per anni tempi difficili. Pirlo non era particolarmente felice. Tu era abituato a mantenere la calma.

Ben presto, la loro relazione si inasprì mentre entrambi si allontanavano anche in pubblico.

Nel 2014 Pirlo e Roversi hanno divorziato dopo tredici anni di matrimonio, in seguito alla relazione di Pirlo con Valentina Baldini, una donna conosciuta al suo golf club.

Entrambi i suoi figli (Niccolò e Angela) hanno imparato ad amare e ad accettare Valentina come una matrigna. Di seguito una foto di loro che si divertono a Miami, negli Stati Uniti.

Foto di famiglia Andrea Pirlo.
Foto di famiglia Andrea Pirlo.

Hanno anche festeggiato la vittoria insieme.

La fidanzata di Andrea Pirlo, Valentina, ha dato alla luce due gemelli il 10 luglio 2017. Lo ha annunciato sul suo blog. I gemelli si chiamano Leonardo e Tommaso.

Gemelli Andrea Pirlo - Leonardo e Tommaso.
Gemelli Andrea Pirlo - Leonardo e Tommaso.

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -Wine Business

Pirlo è noto per essere un intenditore di vini. Proprio come Andres Iniesta, Pirlo è un grande ragazzo nel mondo del vino.

Andrea Pirlo- The Wine Expert.
Andrea Pirlo- The Wine Expert.

Pirlo ha un grande vigneto in Italia, che produce circa bottiglie 15-20,000 all'anno. Pirlo potrebbe bere la vittoria nella sua vigna tutto il giorno.

Andrea Pirlo posa nella sua vigna con bottiglie di vino.
Andrea Pirlo posa nella sua vigna con bottiglie di vino.

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -La peggiore notte della sua vita

Pirlo ha ammesso nella sua autobiografia 'Penso quindi di giocare', che ha preso in considerazione l'idea di tirare tutto dentro dopo la sorprendente rimonta del Liverpool contro il suo Milan nella finale di Champions League 2005.

Nelle sue parole ...'Ho pensato di smettere perché, dopo Istanbul, niente aveva più senso. La finale di Champions League 2005 mi ha soffocato. Ho intravisto la fine della fila: il viaggio era finito. La storia era finita e anche io.

Il giorno più triste della vita di Andrea Pirlo

Nei mesi 13, è stato un vincitore della Coppa del Mondo. Nel giro di due anni, Pirlo vendicò quella sconfitta quando il Milan sconfisse il Liverpool ad Atene.

Avenging Liverpool è stata la sua seconda vittoria in Champions League, la prima contro la Juventus nel 2003. Hmmmm ……Che perdita sarebbe stata se Pirlo fosse stato fedele alla sua parola.

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -Barba

Ora, quasi impensabile, il bellezza barbuta ha rivelato che sta finalmente appendendo gli stivali al chiodo. Il suo vino è infuso con il muschio della sua potente barba.

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -Un marchio multimediale

Senza dubbio, Pirlo è uno dei calciatori più commerciabili d'Europa nel mondo. Una volta è apparso nel servizio di moda di GQ brandendo un'ascia.

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -Soprannome

I compagni della nazionale italiana hanno soprannominato Pirlo "L'architetto" a causa del modo in cui costruisce i giochi e stabilisce le opportunità di segnare goal con lanci lunghi e lancati. Ha ereditato il suo soprannome "Il metronomo" mentre giocava al Milan, per il modo in cui ha influenzato le partite controllando il ritmo di gioco della sua squadra attraverso il suo gioco di passaggio diretto ed efficiente a centrocampo, nonché per la sua capacità di mettersi a disposizione dei compagni per ricevere e distribuire il pallone.

Negli ultimi anni anche i tifosi della Juventus lo hanno soprannominato "il professore",  "Maestro", e "Mozart ”. Lo hanno considerato uno dei più grandi esponenti di questa posizione, grazie alla sua visione, controllo di palla, creatività e capacità di passaggio.

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -Uno dei più amati

Ci sono molti grandi calciatori. Poi, sopra di loro, c'è quella banda esclusiva di giocatori con genio che hanno comandato il rispetto e l'apprezzamento universali.

Nei tempi moderni e recenti, includono Lionel Messi, vecchio Ronaldo, nuovo Ronaldo, Xavi, Andres Iniesta, Zinedine Zidane - e ovviamente Andrea Pirlo.

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -Quasi unito al Chelsea

Pirlo ha quasi raggiunto l'inglese Giants Chelsea di nuovo in 2009 sperando di lavorare sotto l'ex allenatore Carlo Ancelotti. Tuttavia, il presidente del Milan è intervenuto ed è rimasto con il club italiano per altre due stagioni.

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -Un giocatore

Pirlo in una citazione crede che la PlayStation sia la seconda migliore invenzione dopo la ruota.

Secondo quanto riferito, ha trascorso il pomeriggio delle sue finali 2006 WC giocando su PlayStation. Giocava spesso con il suo compagno di squadra italiano per ore.

La storia dell'infanzia di Andrea Pirlo, oltre a fatti di biografie indicibili -Ammirazione per Scholes

Paul Scholes è stato l'unico centrocampista inglese che Pirlo ritiene sia il più grande nella storia inglese.

Secondo Andrea Pirlo, “L'unico grande centrocampista inglese nella mia carriera è stato Paul Scholes. Aveva eleganza in lui. Altri erano pretendenti "

Questa pronunzia è stata fatta dalla Leggenda italiana, visto le statistiche pittoriche qui sotto.

Le statistiche sopra sono forse, 'uno spunto di riflessione' per gli esperti di calcio e i fan del Manchester United in tutto il mondo.

Presenterà una buona prova di caso per coloro che vorrebbero confrontare i tre grandi centrocampisti. Frank Lampard è un'eccezione a questo caso.

Sottoscrivi
Notifica
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti